Come rendere la tua beauty routine più sostenibile


Spoiler: in questo articolo non ti dirò di acquistare solo pezzi vintage e di adottare una dieta vegana ma ti spiegherò cosa fare per rendere la tua beauty routine più sostenibile, perché ogni grande cambiamento inizia con un piccolo gesto (qualcuno ha detto più o meno cosi).
 
Utilizzare dischetti struccanti riutilizzabili 
Dischetti monouso e salviettine struccanti, al rogo! 
I dischetti in cotone idrofilo sono comodi e anche efficaci ma si accumulano nel cestino del nostro bagno e sono altamente inquinanti, specialmente per il mare e gli oceani. Lo stesso discorso vale anche per le salviettine struccanti, che per di più struccano anche male!
L'opzione migliore è investire in un guanto struccante o dei dischetti in tessuto riutilizzabili, fai solo attenzione a sceglierli molto morbidi per non irritare la pelle e ricorda di lavarli dopo ogni utilizzo! 
dischetti struccanti riutilizzabili green beauty sostenibile

Se non ti piace, reinventalo!

Quante volte ti è capitato di acquistare un prodotto e non finirlo? I motivi possono essere tanti, la profumazione troppo intensa, una texture troppo pesante oppure semplicemente perché non era adatto a te. Tutti i prodotti skincare che non utilizzi possono essere reinventati per il corpo.
Nelle creme viso la concentrazione dei principi attivi è più alta, quindi saranno ancora più efficaci, le tue gambe (e anche la Terra) ti ringrazieranno!


La sostenibilità parte dal sorriso: lo spazzolino in bambù

“Anche lo spazzolino inquina?”

Diciamo di sì, lo spazzolino deve essere cambiato (quindi cestinato) almeno ogni due mesi, riesci ad immaginare quanta plastica si accumula? Miliardi di bastoncini ogni anno.
La prossima volta che ne acquisti uno, fai una scelta sostenibile e opta per quello in bambù, il suo manico è biodegradabile!
spazzolino bamboo bambù sostenibile

Non acquistare troppi prodotti

Se anche tu sei una skincare addicted e non fai altro che acquistare prodotti e testarli, ho una brutta notizia per te. Ogni prodotto cosmetico ha un PAO (period after opening) ovvero un periodo di tempo in cui il prodotto si conserva in buone condizioni una volta aperto. Una volta trascorso questo periodo, il prodotto può causare eritemi e irritazioni, quindi dovrai gettarlo (sì, devi farlo davvero).
Se continui ad accumulare prodotti nel tuo bagno, dovrai gettarne sempre di più. Decisamente non sostenibile. Per quanto la tentazione possa essere forte, finisci la tua crema idratante prima di acquistarne un’altra, oppure, procurati un campioncino monodose.

 Scegli creme solari con filtro fisico

La crema solare va messa ogni giorno e su questo non si discute. Possiamo però parlare della scelta delle creme SPF, sapevi che i filtri chimici contenuti nelle creme solari causano lo sbiancamento dei coralli e l'alterazione della biodiversità marina?

Circa il 25% della vita sottomarina dipende dall'habitat creato dalle barriere coralline e purtroppo, ingredienti come Oxybenzone, Octinoxate e Octocrylene cambiano il DNA dei coralli, causando sterilità e incapacità di riprodursi. Questi attivi, depositandosi sui coralli, li inducono ad assorbire più calore, quindi la soglia di tolleranza naturale verso i cambiamenti della temperatura dell'acqua si abbassa, causando lo sbiancamento e aumentando il rischio di morire.

Fare una scelta eco-responsabile è semplice, puoi optare per delle creme solari a filtro fisico, se non le hai ancora provate, le trovi sul nostro shop.

Ps siamo orgogliosamente Made in Italy, cruelty-free, senza uso di parabeni, solfati e siliconi. In più, il tubetto in alluminio è infinitamente riciclabile!



Editor: Paola De Nicola